Il 19 Maggio pedala verso Konsumer

Il 19 Maggio pedala verso Konsumer

Sabato 19 maggio 2018 ore 14:00

Durante il percorso della Magnalonga, il gruppo dei 500 partecipanti, sosta per degustare prodotti a KM 0 e biologici.
Vieni a trovarci nella città dell'Atra Economia dove il nostro esperto ti guiderà all'assaggio di un buon Olio Extravergine di Oliva

|  Scarica la locandina |

15 Aprile - Collecarino frigge

15 Aprile - Collecarino frigge

Domenica 15 Aprile dalle ore 10:00 alle ore 18:00 saremo ospiti di "Collecarino frigge", una manifestazione enogastronomici della città di Arpino.
Ci sarà anche il nostro gazebo, i nostri esperti.
Intervenite numerosi per passare una domenica in allegria e per conoscere i temi di Agricercando.
Una giornata ricca di scambi, in cui saranno raccontate storie, speranze, opinioni ed in cui gli esperti di Konsumer diffonderanno materiale informativo sui temi cardini su cui si basa il progetto Agricercando: filiera corta, mercat

26 Aprile, Civita Castellana  - Dalle terre del terremoto, ai confini con l'Abruzzo, la cultura contadina torna in tavola

26 Aprile, Civita Castellana - Dalle terre del terremoto, ai confini con l'Abruzzo, la cultura contadina torna in tavola

Capire la filiera corta significa stabilire una forte alleanza tra chi produce e chi consuma, senza alcuna intermediazione, rispettando stagionalità ed esaltando la qualità. Stabilendo un rapporto fiduciario, tra i due soggetti attori, che riduce i costi sociali, rispetta l’ambiente e caratterizza fortemente il territorio ripercorrendo le proprie radici. Diminuire lo spreco alimentare è l’altro obbiettivo, di cui parleremo, da raggiun-gere tutti insieme. La Regione Lazio, con la legge sulla filiera corta del 2016, lo ha affermato con

20 Aprile, Vignanello  - Dalle terre del terremoto, ai confini con l'Abruzzo, la cultura contadina torna in tavola

20 Aprile, Vignanello - Dalle terre del terremoto, ai confini con l'Abruzzo, la cultura contadina torna in tavola

Capire la filiera corta significa stabilire una forte alleanza tra chi produce e chi consuma, senza alcuna intermediazione, rispettando stagionalità ed esaltando la qualità. Stabilendo un rapporto fiduciario, tra i due soggetti attori, che riduce i costi sociali, rispetta l’ambiente e caratterizza fortemente il territorio ripercorrendo le proprie radici. Diminuire lo spreco alimentare è l’altro obbiettivo, di cui parleremo, da raggiun-gere tutti insieme. La Regione Lazio, con la legge sulla filiera corta del 2016, lo ha affermato con

19 Aprile, Nepi - Dalle terre del terremoto, ai confini con l'Abruzzo, la cultura contadina torna in tavola

19 Aprile, Nepi - Dalle terre del terremoto, ai confini con l'Abruzzo, la cultura contadina torna in tavola

Capire la filiera corta significa stabilire una forte alleanza tra chi produce e chi consuma, senza alcuna intermediazione, rispettando stagionalità ed esaltando la qualità. Stabilendo un rapporto fiduciario, tra i due soggetti attori, che riduce i costi sociali, rispetta l’ambiente e caratterizza fortemente il territorio ripercorrendo le proprie radici. Diminuire lo spreco alimentare è l’altro obbiettivo, di cui parleremo, da raggiun-gere tutti insieme. La Regione Lazio, con la legge sulla filiera corta del 2016, lo ha affermato con

18 Aprile, Civita Castellana - Dalle terre del terremoto, ai confini con l'Abruzzo, la cultura contadina torna in tavola

18 Aprile, Civita Castellana - Dalle terre del terremoto, ai confini con l'Abruzzo, la cultura contadina torna in tavola

Capire la filiera corta significa stabilire una forte alleanza tra chi produce e chi consuma, senza alcuna intermediazione, rispettando stagionalità ed esaltando la qualità. Stabilendo un rapporto fiduciario, tra i due soggetti attori, che riduce i costi sociali, rispetta l’ambiente e caratterizza fortemente il territorio ripercorrendo le proprie radici. Diminuire lo spreco alimentare è l’altro obbiettivo, di cui parleremo, da raggiun-gere tutti insieme. La Regione Lazio, con la legge sulla filiera corta del 2016, lo ha affermato con